• Un po’ ci cultura non fa mai male (pt6)

  • Restando nel campo di produttori/arrangiatori/musicisti puri vogliamo, prima di dedicare un post al più importante di tutti, farvi conoscere Chris Thomas: a 21 anni assitente di George Martin, ne prende il posto durante una vacanza per sorvegliare https://www.acheterviagrafr24.com/prix-viagra/ le registrazioni del White album insieme al tecnico Ken Scott. Inizia timidamente per soggezione nei confronti dei fab four, ma si destreggia talmete bene da suonare pure il mellotron su un paio di pezzi! Da qui sarà un crescendo continuo fino ai giorni nostri, infatti Chris lavorerà su Dark Side of the Moon dei Pink Floyd, con David Bowie e Lou Reed, produrrà i Roxy Music, i Badfinger, Paul Macartney, e poi Pretenders, INXS, Elton John, ma soprattutto sarà colui che darà forma al sound del punk inglese essendo il produttore di Never Mind the Bollocks dei Sex Pistols. Negli anni novanta sforna altri successi tra cui dischi dei Pulp e U2. stakanovista del mixer amava registrare le band dal vivo montando in sala annche i monitor da cui faceva uscire il suono della batteria rimicrofonandolo.

    INTERVISTA A CHRIS THOMAS